Alla guida del cambiamento per migliorare controllo ed efficienza in Tan Chong Motor Holdings


  • Shovel
    Data di creazione
    1972
  • buildings icon
    Settore
    automobilistico
  • Location
    Sede
    Kuala Lumpur, Malaysia
  • growth icon
    Profitti
    $ 4 miliardi
INFORMAZIONI SU TAN CHONG MOTOR HOLDINGS

Il premiato gruppo automobilistico malese, Tan Chong Motor Holdings Sdn. Bhd. (TCMH), ha acquisito una dimensione internazionale come risultato di un’evoluzione durata 50 anni dalla sua fondazione nei primi anni settanta. Sebbene la sede si trovi ancora sul territorio nazionale, a Kuala Lumpur, l’azienda ha al momento più di 13.000 dipendenti suddivisi in 23 brand globali in 15 paesi, con ricavi annuali superiori a $ 4 miliardi.

Scarica il PDF

La diversificazione e la decentralizzazione espongono il business
Analogamente a brand come Nissan, Infiniti e Renault, le attività del gruppo negli anni si sono diversificate arrivando a coprire l’intero spettro automobilistico e molto altro: montaggio e produzione, vendite e distribuzione, assistenza e manutenzione, finanziamenti e leasing, assicurazioni, formazione e assunzioni. Le complessità derivanti dalla gestione di più entità globali attraverso partnership strategiche nei settori di viaggi e turismo, abbigliamento, energia e macchinari pesanti hanno condotto a una rapida crescita e, al contempo, a un’intensa esposizione alle fluttuazioni del tasso di cambio.

“Il gruppo vanta operazioni in diversi paesi e in oltre100
diverse filiali, per questo non era più possibile mantenere
alcun tipo di controllo sulla liquidità del gruppo”.

Wan Chun Shong, Tesoriere del gruppo,
Tan Chong Motor Holdings

 

“La gestione delle operazioni globali può nascondere molte insidie per qualsiasi tesoreria”, ha dichiarato Wan Chun Shong, tesoriere del gruppo TCMH. “Il gruppo vanta operazioni in diversi paesi e in oltre 100 diverse filiali, per questo non era più possibile mantenere alcun tipo di controllo sulla liquidità del gruppo. Disponiamo di oltre 600 conti bancari e abbiamo ereditato nove diversi sistemi esistenti; ci siamo destreggiati tra risorse interne gestite inadeguatamente che ogni giorno si connettevano a 15 diversi portali bancari e conti con liquidità di cui non conoscevamo l’esistenza. Questo modello decentralizzato comportava procedure di elaborazione manuali lunghe e soggette a errore, per questo non abbiamo mai avuto una visibilità ottimale sul denaro”.

Identificazione degli obiettivi e piano esecutivo
Nel 2016, decidemmo che i vantaggi derivanti dall’introduzione dell’automazione nelle operazioni di tesoreria e dall’implementazione di processi standard avrebbero fatto emergere nuove opportunità e dato alla tesoreria un ruolo strategico nel percorso di crescita. Ne seguì una valutazione dettagliata dei requisiti aziendali, con particolare attenzione all’analisi costi-benefici, seguita da una revisione dei provider di tecnologia e dalla relativa capacità di soddisfare esigenze funzionali. Sebbene fosse relativamente semplice ottenere un’approvazione del consiglio, considerate le sfide affrontate, venne intrapresa una valutazione del mercato e dell’intero business case, inclusa un’analisi accurata dei processi di implementazione e project management dei fornitori.

“È sbagliato fissarsi esclusivamente sul fatto che un provider sia in grado o meno di soddisfare esigenze funzionali”, ha dichiarato Wan. “Ognuno ha esigenze e obiettivi diversi e non esiste un sistema adatto a tutti. In realtà, una delle maggiori differenze tra provider risiede spesso nella consegna del software, per
questo è fondamentale elaborare in anticipo un piano di progetto dettagliato e assicurarsi di disporre di risorse e competenze sufficienti su entrambi i fronti”.

Attraverso un processo di selezione rigoroso, TCMH ha scelto Kyriba per la gestione e la previsione della liquidità, la gestione dei rischi e la connettività usando SWIFT Alliance Lite2 for Business Applications. La suite di soluzioni combinata si è rivelata la più adatta per digitalizzare la funzione di tesoreria e aggiungere valore strategico all’organizzazione.

“Avevamo bisogno di una soluzione cloud sicura che consentisse controlli finanziari maggiori e una migliore visibilità sulla liquidità e che fosse in grado di proteggere i nostri obblighi di conformità”.

Wan Chun Shong, Tesoriere del gruppo,
Tan Chong Motor Holdings

 

Il cloud nel mirino
“Ci serviva una soluzione cloud sicura che consentisse controlli finanziari maggiori e una migliore visibilità sulla liquidità e fosse in grado di proteggere i nostri obblighi di conformità”, spiega Wan. “Inoltre, avevamo l’esigenza di una connettività capillare a livello internazionale per ottimizzare le operazioni di tesoreria per tutti i paesi dell’area ASEAN e, dopo un’estesa ricerca, abbiamo concluso che Kyriba era in grado di superare i nostri requisiti”.

Tempo di riconciliazione più che dimezzato
L’azienda sta cominciando ad avvertire gli effetti positivi dell’automazione applicata ai processi di tesoreria. TCMH è storicamente un’azienda conservativa e il team ha esitato prima di abbandonare le procedure manuali basate sull’uso dei fogli di calcolo. Ciononostante, il risparmio di tempo è già incalcolabile con le riconciliazioni bancarie mattutine eseguite in metà del tempo originale di quattro ore e con metà del personale.

Calcoliamo che ogni mese avremo a disposizione una settimana in più per prenderci cura dei dettagli del business, usando il tempo e la maggiore visibilità, corrente e futura, per prendere decisioni strategiche migliori e più informate. Potremo anche contare su un livello di trasparenza maggiore, non solo in termini di visibilità sulla liquidità, metà della quale non giace più inutilizzata, ma anche per fornire un audit trail affidabile e soddisfare i requisiti normativi.

Passaggi successivi
Alla conclusione della transizione del team di Wan a Kyriba, ci occuperemo dei pagamenti. Fungendo da banca interna del gruppo, Wan ha avviato l’uso interno dei pagamenti elettronici, l’estensione dei quali all’esterno costituirà un grande passo avanti. “La Malaysia non è affatto all’avanguardia se parliamo di pagamenti online” spiega, “poiché la maggior parte delle aziende usa ancora gli assegni. Questo è sicuramente un aspetto che dovremo affrontare. TCMH è una delle aziende più rappresentative del paese. Siamo un esempio per molte altre realtà, per questo dobbiamo essere all’avanguardia in termini di tecnofinanza. Porteremo avanti la nostra solida partnership con Kyriba per fare in modo che entro il 2020 tutte le aziende malesi abbandonino l’uso degli assegni in linea con l’obiettivo del governo”.

img
Enterprise Liquidity

Trasforma il modo in cui utilizzi la liquidità in un veicolo dinamico per la crescita e la creazione di valore

Scopri come