Vantaggi in termini di liquidità derivanti dagli sconti dinamici nel supply chain financing

By Abhijit Prasad, SVP Working Capital, Kyriba Aprile 29, 2021

Non sempre è facile prevedere da dove le aziende possono trarre lezioni utili, soprattutto in campi specialistici come la Supply Chain Finance e gli sconti dinamici. Difficilmente si penserebbe alle regate veliche. Eppure, spesso è possibile notare straordinari parallelismi tra questo sport e la finanza. In entrambi i casi si mobilitano grosse somme di denaro e tecnologie all’avanguardia per ottenere vantaggi marginali che possono davvero fare la differenza tra il successo e il fallimento.

Tutto ciò mi è sembrato particolarmente evidente nelle recenti regate dell’America’s Cup in Nuova Zelanda. Quei super yacht AC75 monoscafo che gareggiavano nelle baie di Auckland spesso raggiungevano i 40-50 nodi: velocità impensabili, anche doppie rispetto ai venti che le spingevano, e apparentemente in grado di sfidare la gravità e i convenzionali limiti di velocità per le barche a vela.

“Liquidity Made Good”

La chiave per rendere il proprio AC75 più veloce di quello, praticamente identico, della concorrenza, sta nella possibilità di analizzare masse di data point in tempo reale per applicare i correttivi necessari a vele, timoni, pesi e lamine al fine di aggredire la rotta ottimale e raggiungere il traguardo alla velocità massima. Questo concetto è chiamato Velocity Made Good e VMG è ormai l’acronimo associato ai vincitori delle regate dell’America’s Cup. È stato il perfezionamento della VMG a consentire alla barca neozelandese di battere la concorrenza mondiale ancora una volta.

Mi ha particolarmente colpito come la trasformazione delle regate veliche tesa a massimizzare la VMG per mezzo della tecnologia (che sta ora cominciando a interessare anche i livelli amatoriali) non sia poi così dissimile dal tentativo in ambito aziendale di liberare risorse di bilancio tramite una gestione della cassa e della liquidità basata sulla tecnologia. Potremmo definire questa tendenza “Liquidity Made Good”, senza peraltro ignorare l’importanza che la velocità riveste anche nel nostro caso.

Nuovo livello di gioco

L’implementazione di tecnologie più potenti può migliorare il processo decisionale, liberare risorse da strutture organizzative caratterizzate precedentemente da un funzionamento per compartimenti stagni e catene di approvvigionamento poco trasparenti e offrire nuovi vantaggi competitivi. Storicamente tutto ciò era possibile solo per le aziende high-tech e per gli istituti finanziari con ingenti disponibilità finanziarie – l’equivalente dei proprietari degli yacht dell’America’s Cup nel mondo velico – a causa dei costi proibitivi necessari per sostenere la potenza di calcolo, l’archiviazione dei dati e degli strumenti di analisi.

Ma le piattaforme software basate sul cloud, il diffondersi di strumenti di analisi dei dati, la possibilità di accedere da qualsiasi luogo ad archivi di dati praticamente illimitati e la potenza della Connectivity-as-a-Service stanno facendo sì che tutti i vantaggi un tempo appannaggio dell’élite siano alla portata di tutti, livellando il campo di gioco esattamente come nelle regate veliche.

Maggiori flessibilità e visibilità

In particolare, le acque un tempo stagnanti del finanziamento al commercio stanno iniziando a ribollire di nuove opportunità di massimizzazione delle risorse di cassa che consentono non soltanto di rafforzare il rapporto con i fornitori, ma anche di migliorare le proprie credenziali in termini di responsabilità sociale d’impresa. Gli sconti per il pagamento anticipato sono uno strumento in uso già da anni nell’ambito del finanziamento al commercio. Ma la persistenza di interessi ultra-bassi e l’aspettativa di una maggiore flessibilità richiedono l’adozione di soluzioni più creative da parte dei tesorieri. Soluzioni che oggi la tecnologia può aiutare a trovare.

Nel più ampio quadro della Supply Chain Finance, le aziende possono ora usare la tecnologia per trasformare i programmi di pagamento anticipato in programmi di sconto dinamico, che possono far parte di una più ampia gestione del capitale circolante in cui una maggiore visibilità consente di ottimizzare la liquidità e incrementare la redditività. Questo potrebbe sembrare solo un semplice metodo per anticipare il pagamento delle fatture, con vantaggi per ambo le parti soprattutto qualora l’azienda abbia un eccesso di cassa. Ma è la gestione di questa soluzione a determinarne l’effettivo successo.

Soluzione vantaggiosa per tutti

Affinché il programma di sconti dinamici abbia successo, occorre che sia sufficientemente flessibile (dinamico) nelle modalità e nei tempi di pagamento ai fornitori e che lo sconto applicato ai pagamenti anticipati sia calcolato su una scala mobile. In altre parole, prima l’acquirente paga il fornitore, maggiore è lo sconto. Lo sconto diventa perciò “dinamico” in relazione all’effettivo anticipo rispetto alla scadenza, evitando il brusco salto implicato dall’avere lo sconto integrale o non averlo affatto.

Ma soprattutto, in questo modo i fornitori vengono regolarmente pagati prima. Il miglioramento delle loro posizioni di liquidità consentirà loro di pagare prima i loro fornitori, investire nella propria attività o semplicemente incrementare il volume di affari con l’acquirente.

Flessibilità del finanziamento

Per un acquirente con eccesso di cassa, i vantaggi in un ambiente caratterizzato da bassi interessi sono ovvi. Anziché lasciare la liquidità in un conto con bassi interessi, è possibile pagare fatture d’importo cospicuo in anticipo, ottenendo uno sconto maggiore e migliorando la redditività della liquidità. Per esempio, se un acquirente riceve uno sconto del 2% in caso di pagamento dopo 30 giorni di una fattura a 90 giorni, può investire la somma risparmiata per 60 giorni e ottenere un ritorno. È l’equivalente di un rendimento annuale del capitale superiore al 10%, di gran lunga maggiore rispetto a quanto si potrebbe ricavare dagli interessi sul conto non riscossi.

L’acquirente ha il pieno controllo del programma: stabilisce il capitale da destinarvi e può anche regolarlo in base alle fluttuazioni stagionali della liquidità. Eventuali problemi di liquidità stagionali possono essere gestiti affiancando al programma di sconti dinamici un tradizionale programma di Supply Chain Finance. In questo modo si avrebbe la flessibilità necessaria per consentire a finanziamenti di terze parti di riempire i buchi venutisi a creare nei saldi di cassa per cause stagionali o impreviste.

Oltre a consentire di ottenere rendimenti dall’eccesso di cassa, gli sconti dinamici possono anche ridurre i rischi derivanti dalla catena di approvvigionamento (fornitori finanziariamente più stabili significano una catena di approvvigionamento più stabile) e rafforzare il rapporto con i fornitori. Sul versante del fornitore, invece, migliorano il flusso di cassa e consentono di ottenere pagamenti anticipati, col risultato di risparmiare tempo, incassare prima e migliorare la visibilità della liquidità. Vantaggi per tutti!

Responsabilità sociale d’impresa, rendimenti senza rischi

Nessun pasto è gratis, ma ci sono altri vantaggi a compensare i costi iniziali per l’implementazione di un programma di sconti dinamici moderno, il primo dei quali può essere un significativo incremento del ROI sul denaro altrimenti lasciato inattivo e senza rischi aggiunti. Dopotutto, si stanno solo pagando in anticipo dei fornitori che si sarebbero dovuti pagare comunque, senza alcun rischio di controparte aggiunto.

Inoltre, come già detto in precedenza, vista l’accresciuta importanza della responsabilità sociale d’impresa, può essere un vantaggio migliorare le proprie credenziali in tal senso supportando i propri fornitori, che si trovano spesso molto più in basso nella catena alimentare. Un’attività di questo tipo può essere diffusamente comunicata agli organismi che compilano le tabelle di responsabilità sociale d’impresa, che a loro volta individuano gli acquirenti e i fornitori responsabili.

Per concludere, per trarre il massimo vantaggio tanto dal vento quanto dalle proprie risorse, bisogna utilizzare le tecnologie più adatte per migliorare il proprio processo decisionale. Dopodiché, comprendere la sfida che si ha di fronte, ridurre al minimo i rischi e ottenere i reciproci vantaggi garantiti dallo sconto dinamico aiuteranno senz’altro a navigare in acque più tranquille e a ottimizzare la propria liquidità!

img
Attiva la liquidità.

Trasforma il modo in cui utilizzi la liquidità in un veicolo dinamico per la crescita e la creazione di valore

Scopri come