Ottimizzare il working capital con SCF e Dynamic Discounting

By Bob Stark, Global Head of Market Strategy Gennaio 10, 2022

Considerando le grandi difficoltà della supply chain che minacciano seriamente la ripresa economica globale, le aziende devono guardare con maggiore attenzione a soluzioni che consentano loro di ottimizzare il working capital.

Storicamente, i tassi di interesse bassi e le continue dispute commerciali non hanno fatto nulla per ridurre la volatilità sul mercato o offrire chiarezza a buyer e fornitori circa le loro fonti di capitale. Contemporaneamente, le banche che non dispongono di capitale da prestare sono sempre più vincolate da rigide normative che possono complicare l’accesso ai finanziamenti.

In questo scenario, le soluzioni per il working capital possono risolvere queste problematiche sia per i buyer sia per i fornitori. Oltre a isolare i buyer dalla volatilità sul mercato, le soluzioni per il working capital come i programmi SCF e Dynamic Discounting possono aiutare i fornitori ad accedere a finanziamenti a basso costo necessari per garantire il benessere delle loro aziende.

  • Il supply chain finance, in cui i fornitori ricevono pagamenti anticipati a un tasso favorevole di finanziamento in base al merito creditizio del loro buyer, può essere particolarmente interessante per settori come la produzione, l’auto e il retail, che tendono ad avere supply chain lunghe e complesse su più mercati.
  • Un’altra preziosa soluzione per il working capital è data dal dynamic discounting, con cui il buyer offre ai fornitori il pagamento anticipato a diversi tassi di sconto. Ciò significa che i buyer impiegheranno con efficacia la loro liquidità in eccesso per un ritorno allettante, riducendo al contempo il costo delle merci vendute garantendo sconti superiori.

Ottenere budget e sponsorizzazioni per soluzionie di working capital

Il working capital è un’area interfunzionale che interessa la tesoreria, la finanza e gli approvvigionamenti. Come tale, un progetto di ottimizzazione di successo richiederà in genere sponsorizzazioni da parte della leadership o di un incarico al vertice. Dovrà anche essere sostenuto da incentivi chiari e metriche di prestazioni appropriate.

Anche se la sponsorizzazione della leadership è essenziale per il successo di un progetto per il working capital, non significa che un progetto non possa essere avviato dalla tesoreria/finanza o dagli approvvigionamenti. Al contrario, queste funzioni possono presentare un solido business case alla leadership per illustrare i vantaggi, ottenere l’incarico per un programma di supply chain finance o dynamic discounting e garantire il budget necessario. Prendendo l’iniziativa in questo modo, la tesoreria, la finanza o gli approvvigionamenti potrebbero anche avere l’opportunità di presentarsi come funzioni dal valore strategico.

Soluzioni per il working capital

Ecco quattro modi in cui le soluzioni per il working capital possono aiutare la vostra attività:

  1. Liberare il working capital
    Le aziende spesso attuano un programma di supply chain finance unitamente a un’iniziativa per estendere i termini di pagamento ai fornitori, il che significa che i buyer possono migliorare il loro working capital estendendo la dilazione dei crediti (DPO). Aumentando il flusso di cassa disponibile, le aziende potrebbero essere in grado di ridurre il debito, investire nella crescita o aumentare i dividendi.
  2. Impiegare la cassa e ottenere più sconti
    Le aziende con grande disponibilità di cassa hanno spesso difficoltà a ottenere un ritorno sulla liquidità in eccesso mantenendo il livello desiderato di liquidità. Il dynamic discounting offre alle aziende l’opportunità di investire questa liquidità nelle proprie supply chain senza incorrere in rischi aggiuntivi, migliorando quindi il ritorno sugli investimenti. Tutto questo viene completato da sconti aggiuntivi, con la conseguente riduzione del costo delle merci vendute.
  3. Rafforzare la supply chain
    I fornitori necessitano di capitale per le loro operazioni quotidiane, ma in molti casi ricevono i pagamenti per i loro beni e servizi solo diversi mesi dopo l’emissione delle relative fatture. Questo potrebbe minare la capacità dei fornitori di soddisfare gli ordini, investire in ricerca e sviluppo e far crescere le loro aziende. I programmi di supply chain finance e di dynamic discounting offrono ai fornitori l’opportunità di essere pagati prima a un tasso di finanziamento favorevole, migliorando così la posizione del proprio working capital e investendo nelle loro aziende.
  4. Supportare gli obiettivi di sostenibilità
    Ultimo aspetto, ma non meno importante, alcune aziende utilizzano le soluzioni di il working capital per indirizzare i loro obiettivi di sostenibilità e di supporto alle loro filiere.

Per ulteriori informazioni sui singoli vantaggi dei programmi di supply chain finance e dynamic discounting e su come realizzare un business case da presentare ai vertici dirigenziali, leggete il nostro eBook “Making the Business Case for Supply Chain Finance & Dynamic Discounting”.

Scarica l’eBook  >>

img
Enterprise Liquidity

Trasforma il modo in cui utilizzi la liquidità in un veicolo dinamico per la crescita e la creazione di valore

Scopri come